PL EN
Wydawnictwo
WSGE
Wyższa Szkoła Gospodarki
Euroregionalnej
im. Alcide De Gasperi
BOOK CHAPTER (105-121)
Il controllo del potere: ieri ed oggi
 
More details
Hide details
 
 
ABSTRACT
Abstract Control of the power: yesterday and today. The article deals with issues of the control of power by the society in terms of various institutions and bodies with controlling functions. It characterizes the institution of Ombudsman presented in different historical eras under different names, Spartan Ephorus, the Tribune of the People and “hochheiliger” appreciated by the philosopher Schlegel. All these institutions derive from the failure of the division of powers. Nowadays, the only way to guarantee the rights of citizens is to change the model - from the “division of powres” to the “control of power”, with the special place for the Ombudsman or other authorities, who ensure the protection of fundamental rights.
 
REFERENCES (19)
1.
Babeuf G. (1957), Le tribun du peuple (1794-1796), Paris.
 
2.
Catalano P. (2002), Dai Gracchi a Bolívar. Il problema del “Potere Negativo”, in “Da roma a Roma”. Dal Tribunato della Plebe al difensore del popolo. Dallo Jus gentium al Tribunale penale internazionale [cur. P. Catalano-G. Lobrano-S. Schipani], in “Quaderni IILA”, Serie Diritto I, Roma.
 
3.
Catalano P. , Lobrano G., Spòsito Contreras E. (2008), Teoria del diritto e dello stato. Potere negativo e costituzioni boliviane, Roma.
 
4.
Ciuccarelli C., Giustizia o sedizione? I Tribuni della Plebe tra Bologna e Roma 1522-1559.
 
5.
De BenedictisA., (1999) Diritti in memoria, carità di patria. Tribuni della plebe e governo popolare a Bologna (XIV-XVIII secolo) Bologna.
 
6.
De Benedictis A., Identità politica di un governo popolare: la memoria (culturale) dei Tribuni della Plebe.
 
7.
Desjardins A., (1869), Sieyès et le jury en matière civile, Aix, Imprimeur de la Cour Impériale; Bastid P. (1939), Sieyès et sa npensée, Paris.
 
8.
Duso G. (2007), Genesi e logica della rappresentanza politica moderna, Palimetria Tafaro S. (2008), Le radici. Proposte, in L’Avvocato del npopolo albanese, [w:] cur. A. Loiodice, S. Tafaro, N. Shehu, Torino.
 
9.
Duso G. (1998), La critica hegeliana del giusnaturalismo, in Il contratto sociale nella filosofia politica moderna, Milano.
 
10.
Fichte J.F. (1980), Rechtslehre, Berlin 1812, Hamburg.
 
11.
Fioravanti M. (2005), Sindacato di costituzionalità delle leggi e Rivoluzione francese. Sieyès e il jury constitutionnaire, in Le Carte e la Storia.
 
12.
Foschi P., La sede dei Tribuni della Plebe e il Palazzo delle Biade. Studi e nuove acquisizioni sul Palazzo Comunale.
 
13.
Hegel G. W. F. (1968), Über die wissenschaftliche Behandlungsgarten des Naturrechts, in Gesammelte Werke, rist. Hamburg.
 
14.
Lobrano G. (2002), Dal ‘defensor del pueblo’ al Tribuno della plebe: ritorno al futuro. Un primo tentativo di interpretazione storico-sistematica, con particolare attenzione alla impostazione di Simón Bolivar, in “Da Roma a Roma”. Dal Tribunato della Plebe al difensore del popolo. Dallo Jus gentium al Tribunale penale internazionale, a cura di Catalano-G. Lobrano-S. Schipani, in “Quaderni IILA”, Serie Diritto I, Roma.
 
15.
Lobrano G. (1996), Res publica res populi. La legge e la limitazione del potere, Torino.
 
16.
Padeletti G.(1870), Teoria della elezione politica, Napoli.
 
17.
Pagano M. (1993), Saggi politici de’ principii, progressi e decadenza della società. Edizione seconda, corretta e accresciuta (1791-1792), [w:] cur. Luigi Firpo - Laura Salvetti Firpo, Napoli.
 
18.
Scuccimarra L. (2002), La sciabola di Sieyès. Le giornate di brumaio ne la genesi del regime bonapartista, Bologna.
 
19.
Tafaro S. (2006), L’eredità dei «tribuni plebis», in Cinquanta anni della Corte Costituzionale Italiana. Tradizione romanistica e costituzione, n[w:] cur. M.P. Baccari e C. Cascione, Napoli.
 
Journals System - logo
Scroll to top